NOIA

FERMA IMMOBILE

I PENSIERI, LE PREOCCUPAZIONI,

TUTTO, DENTRO, E’ IN AGITAZIONE.

FERMA IMMOBILE

TUTTO E’ TROPPO VELOCE

LASCIO CHE SIA…

MI LASCIO AVVILUPPARE DALLA NOIA

FERMA IMMOBILE

VI GUARDO AFFANNARVI

CERCARE UN CENTRO

FERMA IMMOBILE

LASCIO CHE TUTTO SCORRA

NON M’IMPORTA CHE DELLA MIA NOIA

COMPAGNA DI GIORNATE

CHE MI CULLA NELL’INSOLVENZA

FERMA IMMOBILE

MENTRE TUTTO GIRA VORTICOSAMENTE.

BY STEFF

Video Intervista: Ho sognato l’intervista.

vorrei partecipare!

Giacomo Ferraiuolo

Ciao amici, e buona domenica!
Come vi avevo anticipato, venerdì scorso sono stato ospite del blog ‘Sogni di Carta e Altre Storie’ per il settimo appuntamento di ‘Ho sognato l’intervista’.
Ho diviso lo spazio con due autori e amici che stimo molto: Lucia Guglielminetti e Roberto Ciardiello, e abbiamo parlato delle nostre opere e della letteratura e cinema horror.

Per chi se lo fosse perso, eccovi il video integrale dell’intervista!
Ringrazio ancora Elena Galati Giordano per lo spazio che ci ha concesso!
Noi ci aggiorniamo a inizio settimana con un nuovo appuntamento di ‘Pillole di Vita’ 😉

Buona visione!

View original post

“E’ FREDDO….”

E’ freddo, qui, ora.

Se salisse la rabbia, come energia pura, sentirei qualcosa.

Invece è freddo, qui, ora.

Se potessi leggere dentro di me, ma sono cieca e non vedo nulla.

E’ freddo, qui, ora.

Se potessi liberarmi da questo involucro soffocante, ma è una corazza indistruttibile.

E’ freddo, qui, ora.

Se potessi abbracciarmi, ma non ho braccia..Se potessi urlare, ma non ho bocca, il suono rimbomba potente, ma non trova ascoltatori.

E’ freddo, qui, ora.

Se potessi bruciare, ma non ho fuoco dentro di me.

E’ freddo qui. Ora.

Non seguirmi.

Steff

“PERFECT DAY”

ERANO GLI ANNI DELLA LIBERTA’
PERFECT DAY…DI LOU REED
L’AMORE LIBERO
LA SPERIMENTAZIONE
I VIAGGI MENTALI
ERANO GLI ANNI DELLA GIOVINEZZA SFRENATA
DEI CERCHI SUL PRATO
DELLE NOTTI INFINITE
SENZA SOLDI IN TASCA
SENZA BENZINA
ERANO GLI ANNI DEL “CHI SE NE FREGA”
DEI POMERIGGI SOTTO LA PIOGGIA
BAGNATI ED INFELICI
DEL RIENTRO A CASA CON IL BATTICUORE
ERANO GLI ANNI DEI “NO”
DI CANZONI CANTATE A SQUARCIAGOLA
DI RISATE INCONTROLLABILI
DI AMORI IMPOSSIBILI
DI INCONTRI IMPROBABILI
ERANO GLI ANNI DELLA PERDIZIONE
DEGLI ATTIMI FUGGENTI
DELLE FUGHE NEI BOSCHI
DEL PROFUMO DI CASTAGNE IN AUTUNNO
DI SIGARETTE E JOINT
DI DISCORSI INFINITI
ERANO GLI ANNI CHE CI SI TENEVA PER MANO,
CON L’AMICA DEL CUORE.
ERANO GLI ANNI ….CHE SI VOLEVA CAMBIARE IL MONDO
DI FRAGOLE E SANGUE.
BY STEFF

“UN GIORNO PERFETTO”

ERA UN GIORNO PERFETTO….
IL CIELO ERA BLU
GLI UCCELLI COSTRUIVANO NIDI
I FIORI SBOCCIAVANO
ERA UN GIORNO PERFETTO…
MA IO STAVO MORENDO
AD OGNI MIO RESPIRO
LA VISTA SI OFFUSCAVA
ERA UN GIORNO PERFETTO….
PER LASCIARSI ANDARE
PER REGALARSI UN SOGNO INFINITO
PER ADDORMENTARSI DOLCEMENTE
ERA UN GIORNO PERFETTO…
PER TOGLIERE QUESTO TUBO
PER INIETTARE QUALCOSA DI MAGICO
GRAZIE,
ERA UN GIORNO PERFETTO.
BY STEFF

“PIANETA TERRA CHIAMA UOMO”

NON MI SENTO DI RINGRAZIARE…
SIETE STATI VIOLENTI
AVETE BRUCIATO I SOGNI
NON MI SENTO DI RINGRAZIARE…
AVETE AVVELENATO I MARI
AVETE UCCISO INNOCENTI
NON MI SENTO DI RINGRAZIARE…
NON AVETE MAI “CREDUTO”
VI SIETE UBRIACATI DI POSSESSO
NON MI SENTO DI RINGRAZIARE…
ANCORA NON AVETE CAPITO DOVE SBAGLIATE
QUANTE VOLTE SIETE STATI AVVISATI?
NON MI SENTO DI RINGRAZIARE….
AVETE RESPIRATO VELENO..
EPPURE SPERATE ANCORA DI SALVARVI?
NON MI SENTO DI RINGRAZIARE….
LA NATURA SI PRENDERA’ CIO’ CHE E’ SEMPRE STATO SUO
E VOI VI ESTINGUERETE.
NON MI SENTO DI RINGRAZIARE GLI UOMINI.

BY STEFF

La testa va in pezzi Il corpo si deforma La morte si avvicina. Prosciugata, arida come un deserto. Guardo la luna così lucente e vera. Piango pensando a te, dove sarai? Avrai freddo? Chi si occupa di te? Perché sei voluto andare via? Come consolarsi? Mi hai lasciato qui, in questo posto maledetto, a sopravvivere. Io …. che non volevo vivere.

RACCONTO N°2 AGOSTO 11,2005

“AGAZZANO”

L’aria ha il sapore della pioggia, la ruota della bicicletta corre veloce; dal giardino si liberano 

tutti i profumi di quel tardo pomeriggio, di un’estate che va a finire…

Col naso all’insù, pedalo veloce, e respiro a fondo quell’aria meravigliosa…

Avessi potuto fermare quel giorno…il momento.

Otto anni… e la consapevolezza che quel preciso istante non ritornerà.

Sentirò ancora il profumo della terra bagnata dalla pioggia, ma sarà il profumo del rimpianto.

Steff

Ciao, eccomi qui… se è possibile scrivere qualcosa…non sono sicura di volerlo. Tutto scivola via come acqua che scorre… Tutta la mia voglia di vivere si è spenta da tempo, non c’è cosa che mi intrighi o persona che m’incuriosisca. Ogni cosa è già vista, ogni frase scontata. Niente vale uno sforzo per muovermi da questo divano…da qui posso osservare il mondo e vederne l’inutile moto. Odio questo mio stato. Ma posso sognare……prendere e uscire…..e come il VENDICATORE E IL SUO PASSEGGERO OSCURO iniziare a FALCIARE ogni cosa o persona che mi ha irritato, offeso, stancato o solo perché INUTILE INUTILE INUTILE INUTILE. Devo assolutamente girare questo film….è già nella mia testa.