“VOGLIO PARLARE.. TI DEVO RACCONTARE..”

ED IO MI AVVICINAVO AL TUO LETTO AD ASCOLTARE..…LA TUA STORIA, LE TUE AVVENTURE DI RAGAZZO, I SACRIFICI, GLI AMORI MAI CONFESSATI.TI GUARDAVO, E AVEVI GLI OCCHI PERSI NEL RICORDO.A VOLTE RIDEVI, PENSANDO A QUALCHE COSA BUFFA CHE TI ERA CAPITATA NELLA VITA ED INIZIAVI A CANTICCHIARE UN MOTIVETTO ANTICO.“VOGLIO PARLARE…TI DEVO RACCONTARE…”ERO STANCA….MA NONContinua a leggere ““VOGLIO PARLARE.. TI DEVO RACCONTARE..””

“MAGGIO 1963”

NON VOLEVO USCIRE,MI ERO SEDUTA DENTRO L’UTERO DI MIA MADRE.SAPEVO COSA MI ASPETTAVA.I PRIMI MESI DOPO LA NASCITANON VOLEVO NUTRIRMI,RIFIUTAVO IL SENO.LO SVEZZAMENTO FU DIFFICILE,M’IMBOCCAVANO A FORZA.ERO UNA BIMBA BUONA,NON PIANGEVO E NON FACEVO DANNI.RICORDO LE SBARRE DEL BOX DI LEGNO,POGGIATO SULLA TERRAZZA, IN PIENO SOLE.ADORAVO GIOCARE DA SOLA,CON PICCOLE PEZZE DI STOFFA,CHE METTEVO INContinua a leggere ““MAGGIO 1963””