Blog

SCRITTI BY STEFF

Vento e sole

14

La voce roca di Rod Stewart, mi ricorda il primo anno di superiori. Il primo 45 giri che mi regalarono i miei compagni di classe, lo conservo ancora…con tutte le loro firme sulla copertina. I pochi libri erano legati da una cinta di gomma e quando si usciva da scuola si andava al bar adContinua a leggere “14”

Vento e sole La risata contagiosa, con lei arriva il vento e poi il sole. Combattiamo la tristezza ed il dolore, con spade di legno. La risata contagiosa, con lei arriva il vento e poi il sole. L’incontenibile pazzia……dove solo gli occhi parlano una lingua sconosciuta ai molti. La risata contagiosa, con lei arriva il vento e poi il sole. Coriandoli di gioia pura, come bambine inventiamo uno strano divenire. La risata contagiosa, con lei arriva il vento e poi il sole. Nuvole grigie, oggi, non velano lo sguardo. by Steff

PIETRE RUTILANTI

Pietre rutilanti, schegge di memoria impazzita, la mente non riposa. Il mio tempo è poco, il mio tempo è prezioso. Tante cose da fare….da spiegare….dormo poco. Pietre rutilanti, schegge di memoria impazzita, la mente non riposa. Il mio corpo mi abbandona, il mio corpo si lascia morire. Tanti pensieri come matasse ingarbugliate…tanti pensieri…dormo poco. PietreContinua a leggere “PIETRE RUTILANTI”

Una lacrima

Una lacrima trattenuta,sognando di te.Il dolore è grande, vivere è difficile, senza le tue parole.Mille video e foto non bastano.Una lacrima trattenuta, sognando di te.Nei sogni sembri tornare e per un attimo i nostri abbracci sono veri.È un mondo parallelo,dove ti ritrovo sempre.E anche lì hai bisogno di me.Una lacrima trattenuta,sognando di te, papà.Stanotte ciContinua a leggere “Una lacrima”

Il sole nero

È buio, non sento le voci, non vedo i volti. Il cibo marcio, l’acqua sporca.La mente divaga, il corpo si avvelena. Mangio plastica come i pesci nel mare. Come un gabbiano respiro veleno. E tu? Tu mi chiedi di restare? Pazzo. by Steff

“L’INCOMPRESO PUSILLANIME”

LO SAI CHE L’ODIO CRESCE DENTRO COME ERBA CATTIVA? QUANDO TI SPECCHI…. COSA VEDI? UN ESSERE RANCOROSO…SORDO E CIECO CHE PARLA DA SOLO. UNA MOGLIE INFELICE. UNA MADRE ANAFFETTIVA. UNA STATUA DI GHIACCIO CHE PIANGE SULLE OCCASIONI MANCATE, SULLA GIOVENTU’ NON VISSUTA. INCAPACE DI RAPPORTARSI CON CHIUNQUE. TUTTI TI EVITANO, ANCHE LA PROGENIE. SOLO ILContinua a leggere ““L’INCOMPRESO PUSILLANIME””

LUCE

Ascolto la tua voce così pura. Entra nell’anima. Avrei voluto applaudirti meravigliosa Callas. Irraggiungibile, celestiale. La tua voce accompagna la mia vita, nei momenti di tristezza infinita quel suono…quel suono mi rasserena. Ora posso guardare il cielo. Steff

NOIA

FERMA IMMOBILE I PENSIERI, LE PREOCCUPAZIONI, TUTTO, DENTRO, E’ IN AGITAZIONE. FERMA IMMOBILE TUTTO E’ TROPPO VELOCE LASCIO CHE SIA… MI LASCIO AVVILUPPARE DALLA NOIA FERMA IMMOBILE VI GUARDO AFFANNARVI CERCARE UN CENTRO FERMA IMMOBILE LASCIO CHE TUTTO SCORRA NON M’IMPORTA CHE DELLA MIA NOIA COMPAGNA DI GIORNATE CHE MI CULLA NELL’INSOLVENZA FERMA IMMOBILE MENTREContinua a leggere “NOIA”

Video Intervista: Ho sognato l’intervista.

Originally posted on Giacomo Ferraiuolo:
Ciao amici, e buona domenica!Come vi avevo anticipato, venerdì scorso sono stato ospite del blog ‘Sogni di Carta e Altre Storie’ per il settimo appuntamento di ‘Ho sognato l’intervista’.Ho diviso lo spazio con due autori e amici che stimo molto: Lucia Guglielminetti e Roberto Ciardiello, e abbiamo parlato delle nostre…

“E’ FREDDO….”

E’ freddo, qui, ora. Se salisse la rabbia, come energia pura, sentirei qualcosa. Invece è freddo, qui, ora. Se potessi leggere dentro di me, ma sono cieca e non vedo nulla. E’ freddo, qui, ora. Se potessi liberarmi da questo involucro soffocante, ma è una corazza indistruttibile. E’ freddo, qui, ora. Se potessi abbracciarmi, maContinua a leggere ““E’ FREDDO….””

Empatia

Non la puoi acquisire, nasci empatico. Inutile partecipare a corsi dove vorrebbero insegnarti ad esserlo. Puoi carpire il significato, ma in quanto ad esserlo…è un’altra storia. Steff

“PERFECT DAY”

ERANO GLI ANNI DELLA LIBERTA’PERFECT DAY…DI LOU REEDL’AMORE LIBEROLA SPERIMENTAZIONEI VIAGGI MENTALIERANO GLI ANNI DELLA GIOVINEZZA SFRENATADEI CERCHI SUL PRATODELLE NOTTI INFINITESENZA SOLDI IN TASCASENZA BENZINAERANO GLI ANNI DEL “CHI SE NE FREGA”DEI POMERIGGI SOTTO LA PIOGGIABAGNATI ED INFELICIDEL RIENTRO A CASA CON IL BATTICUOREERANO GLI ANNI DEI “NO”DI CANZONI CANTATE A SQUARCIAGOLADI RISATE INCONTROLLABILIDIContinua a leggere ““PERFECT DAY””

“UN GIORNO PERFETTO”

ERA UN GIORNO PERFETTO….IL CIELO ERA BLUGLI UCCELLI COSTRUIVANO NIDII FIORI SBOCCIAVANOERA UN GIORNO PERFETTO…MA IO STAVO MORENDOAD OGNI MIO RESPIROLA VISTA SI OFFUSCAVAERA UN GIORNO PERFETTO….PER LASCIARSI ANDAREPER REGALARSI UN SOGNO INFINITOPER ADDORMENTARSI DOLCEMENTEERA UN GIORNO PERFETTO…PER TOGLIERE QUESTO TUBOPER INIETTARE QUALCOSA DI MAGICOGRAZIE,ERA UN GIORNO PERFETTO.BY STEFF

“PIANETA TERRA CHIAMA UOMO”

NON MI SENTO DI RINGRAZIARE…SIETE STATI VIOLENTIAVETE BRUCIATO I SOGNINON MI SENTO DI RINGRAZIARE…AVETE AVVELENATO I MARIAVETE UCCISO INNOCENTINON MI SENTO DI RINGRAZIARE…NON AVETE MAI “CREDUTO”VI SIETE UBRIACATI DI POSSESSONON MI SENTO DI RINGRAZIARE…ANCORA NON AVETE CAPITO DOVE SBAGLIATEQUANTE VOLTE SIETE STATI AVVISATI?NON MI SENTO DI RINGRAZIARE….AVETE RESPIRATO VELENO..EPPURE SPERATE ANCORA DI SALVARVI?NON MI SENTOContinua a leggere ““PIANETA TERRA CHIAMA UOMO””

RACCONTO N°2 AGOSTO 11,2005

“AGAZZANO” L’aria ha il sapore della pioggia, la ruota della bicicletta corre veloce; dal giardino si liberano  tutti i profumi di quel tardo pomeriggio, di un’estate che va a finire… Col naso all’insù, pedalo veloce, e respiro a fondo quell’aria meravigliosa… Avessi potuto fermare quel giorno…il momento. Otto anni… e la consapevolezza che quel precisoContinua a leggere “RACCONTO N°2 AGOSTO 11,2005”

Ciao, eccomi qui… se è possibile scrivere qualcosa…non sono sicura di volerlo. Tutto scivola via come acqua che scorre… Tutta la mia voglia di vivere si è spenta da tempo, non c’è cosa che mi intrighi o persona che m’incuriosisca. Ogni cosa è già vista, ogni frase scontata. Niente vale uno sforzo per muovermi da questo divano…da qui posso osservare il mondo e vederne l’inutile moto. Odio questo mio stato. Ma posso sognare……prendere e uscire…..e come il VENDICATORE E IL SUO PASSEGGERO OSCURO iniziare a FALCIARE ogni cosa o persona che mi ha irritato, offeso, stancato o solo perché INUTILE INUTILE INUTILE INUTILE. Devo assolutamente girare questo film….è già nella mia testa.

Seduta sulla sponda vedo scorrere il fiume….dentro galleggiano i cadaveri di tutti quelli che mi hanno fatto del male. Ho atteso a lungo questo momento….ma tutto prima o poi torna indietro. Se hai fatto soffrire…anche tu soffrirai. I tuoi figli soffriranno. I figli dei tuoi figli soffriranno. Ricordatelo…nella tua prossima vita.Evita di fare del male a qualcuno..perchè tutto torna indietro…sotto diverse forme. Per adesso ti guardo galleggiare nel fiume….

“LA PANDEMIA”

Era il marzo 2020,Quando nel mondo scoppiò una pandemia virale.Milioni furono i decessi.Ci chiudemmo tutti in casa, con scorte di viveri, come topi nelle tane.Il lavoro non esisteva più.Solo i sanitari continuarono a lavorare. In molti casi a rimetterci la vita.Gli stati del mondo impazzirono, l’economia crollò.Stavamo per essere puniti.Tutti. Senza distinzioni di colore, di ricchezzaContinua a leggere ““LA PANDEMIA””

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.


Segui il mio blog

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: