“VOGLIO PARLARE.. TI DEVO RACCONTARE..”


ED IO MI AVVICINAVO AL TUO LETTO AD ASCOLTARE..
…LA TUA STORIA, LE TUE AVVENTURE DI RAGAZZO, I SACRIFICI, GLI AMORI MAI CONFESSATI.
TI GUARDAVO, E AVEVI GLI OCCHI PERSI NEL RICORDO.
A VOLTE RIDEVI, PENSANDO A QUALCHE COSA BUFFA CHE TI ERA CAPITATA NELLA VITA ED INIZIAVI A CANTICCHIARE UN MOTIVETTO ANTICO.
“VOGLIO PARLARE…TI DEVO RACCONTARE…”
ERO STANCA….MA NON MOLLAVO.
NON MI SONO PERSA UNA PAROLA.
TI RINGRAZIO PAPA’,
PER AVERMI REGALATO LA TUA STORIA,
SAPEVI DI POTER PARLARE DI TUTTO CON ME,
CHE NON MI SAREI MAI SCANDALIZZATA,
CHE NON TI AVREI MAI GIUDICATO.
IL PUDORE, CHE DI SOLITO, I PADRI HANNO VERSO I FIGLI
E’ SVANITO NEL NULLA.
ERO DIVENTATA LA TUA MIGLIORE AMICA E CONFIDENTE.
I TUOI RICORDI ED I TUOI SOGNI,
ADESSO LI CUSTODISCO IO, NEL MIO CUORE,
COME UN TESORO INESTIMABILE.
“TI ASCOLTO PAPA’….RACCONTAMI ANCORA DI QUELLA VOLTA CHE…..”
BY STEFF

Pubblicato da steff1963

scrivere mi libera l'anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: